Il motore ha componenti ridondanti?

I progettisti del motore ULPower hanno riflettuto molto sulla questione di dove e se, costruire in ridondanza. In generale, è impossibile o impraticabile duplicare le funzioni della maggior parte dei componenti meccanici o elettrici di un motore a pistoni. Poiché l’affidabilità assume una tale importanza nei motori degli aeromobili, i componenti appositamente progettati per il motore ricevono ogni volta grandi fattori di sicurezza per ridurre al minimo il rischio di avaria.

Candele di accensione

I motori UL Power hanno incorporato due candele su ogni testata.

Bobine di accensione

Il motore ULPower deve avere quattro bobine di accensione controllate separatamente, ognuna delle quali ha un’uscita per due cilindri diversi. Questi sono i cosiddetti “sistemi di accensione simultanea senza distributore” che hanno una bobina di accensione con due fili di candele per due cilindri. Ciò significa che ogni bobina dovrà sparare simultaneamente su due cilindri separati.

Sul cilindro nr. 1 la scintilla sarà generata dalla bobina nr. 1 alla candela n. 1 per accendere la miscela aria / carburante compressa. Bobina nr. 1 genererà anche una candela per candela nr. 5 sul cilindro nr. 3 ma la scintilla sarà “persa” (scintilla di scarto) perché il cilindro n. 3 è nella parte superiore della corsa di scarico.

Bobina nr. 2 genererà la candela sulla candela n. 2 del cilindro nr. 1 per garantire l’accensione se la candela n. 1 e / o la bobina n. 1 fallisce e anche la candela n. 6 del cilindro nr. 3 durante la corsa di scarico. La logica è la stessa per la configurazione dell’accensione rimanente. Se non si utilizza il metodo della “scintilla di scarto”, sarebbero necessarie otto bobine di accensione controllate separatamente per garantire la ridondanza, a costi e peso considerevolmente più elevati.

Iniettori di carburante

Poiché il motore ULPower utilizza un sistema di iniezione multipoint, potremmo sostenere che l’iniezione di carburante ha una qualche forma di ridondanza. Ogni iniettore fornisce carburante a un cilindro. Quindi, se, per qualsiasi motivo, un iniettore di carburante dovesse guastarsi, il motore continuerebbe a funzionare sui restanti tre cilindri. Sebbene il motore avrebbe una significativa perdita di potenza, l’aereo sarà comunque in grado di continuare a volare mentre è alla ricerca di un aeroporto per un atterraggio precauzionale.

ECU

Sebbene l’ECU non sia mai stata la causa diretta del guasto del motore di nessuno dei clienti dello sport automobilistico di DR Tuning in più di 15 anni di funzionamento in condizioni difficili, un cortocircuito in un iniettore di carburante ha provocato il fallimento di un relè di iniezione del carburante dello sterzo. Poiché per l’impulso simultaneo di tutti gli iniettori di carburante è stato utilizzato un solo relè di sterzo, il corto circuito di un iniettore di carburante ha causato l’arresto degli altri tre. Lo stadio finale per lo sterzo elettronico degli iniettori di carburante nell’ECU è stato ora aumentato da uno nella versione automatica a quattro per la versione aeronautica in modo che ciascun iniettore di carburante abbia il proprio circuito di sterzo dedicato.

Opzionalmente offriremo anche motori in grado di ospitare due unità ECU completamente ridondanti e i rispettivi sensori di rilevamento impulsi. Entrambe le unità avranno il controllo simultaneo su tutti e quattro gli iniettori e ciascuna unità guiderà due bobine di accensione. Nel caso altamente improbabile di un guasto di un’unità ECU, l’altra ha ancora piena autorità sul motore.

Offriamo 3 possibilità di ridondanza, vedere qui .